Dalla nutraceutica all’estetica: l’esperienza di BioenergeticLab

Secondo la definizione dell’OMS, essere in salute consiste in uno stato di completo benessere fisico, psichico e sociale, ben al di là della semplice assenza di malattia. Di qui la necessità, per chiunque operi in un contesto sociale, di agire individuando e cercando di modi care quei fa ori che influiscono negativamente sulla salute collettiva. Sono fondate su questa filosofia la nascita e lo sviluppo di BioenergeticLab, azienda giovane ma già affermata nel campo della nutraceutica e dell’estetica. Siamo andati a scoprire questa realtà, che ha sede a La Spezia, attraverso le parole di Mauro Mantovani, responsabile di ricerca e sviluppo.

Partiamo dalle origini: quando è nata l’azienda e con quali obiettivi? BioenergeticLab nasce nel 2012. Il fondatore Gabriele Bilancini, dopo l’esperienza maturata in anni nel mondo della nutraceutica e della medicina estetica, ha creduto in un progetto che avesse come ne quello di riunire in un’unica squadra di lavoro persone preparate e con un’altissima formazione professionale e specializzazione tecnico scientifica . Il che si è tradotto o in tre linee specialisti che in altre an campi di applicazione: nutraceutica, linea per l’alimentazione sportiva e una linea per l’estetica composta sia da cosmeceutici che da medical device.

Com’è strutturata l’azienda?

La nostra è il pico esempio di azienda a conduzione “familiare”: al di là della presenza dei gli del fondatore Gabriele Bilancini, Samuele e Riccardo (rispettivamente responsabile marketing e responsabile amministrativo), il nostro è un metodo di lavoro basato sul conce o di squadra: ognuno ha la propria autonomia, ma il confronto e lo scambio sono all’ordine del giorno, nell’ottica di una crescita e un miglioramento continui e condivisi.

A oggi, qual è il prodotto “di punta”?

Tra i prodotti di maggiore rilievo nella Nutraceutica vi è l’AHCC (Active Hexose Correlated Compound).nklife-plus_wasabi_ahcc_shiitake_integratore_bioenergeticlab_chemioterapia_oncologia_integrata_difese_immunitarie È forse il prodotto di derivazione naturale più studiato nel campo della medicina integrata. Vanta innumerevoli pubblicazioni sulle più importanti riviste di tutto il mondo ed è utilizzato nella pratica medica quotidiana in oltre 700 ospedali per la sua attività a sostegno del sistema immunitario in pazienti che seguono terapie convenzionali per la lotta contro il cancro ed altre patologie cronico-degenera ve. Attualmente BioenergeticLab è esclusivista in Italia di questo prodotto.

Un’azienda come la vostra necessita, oltre che di una produzione innovativa e di qualità, anche di un sistema informativo e commerciale all’altezza vero?

La distribuzione viene e effettuata in modo capillare grazie alla rete di informatori scientici presenti su quasi tu o il territorio e, inoltre, dall’attivazione dei centri di distribuzione o grossisti presenti in ogni regione. Il nostro mercato è particolarmente rivolto verso il canale delle farmacie. Disponiamo di uno staff di medici “attivi” e fidelizzati che sono periodicamente informati dello sviluppo aziendale e che hanno già potuto apprezzare il lavoro di ricerca e sviluppo dell’azienda. Fino al 2016 il nostro mercato è stato nazionale, ma dall’inizio del 2017 ci siamo affacciati all’estero, dove contiamo di trovare sicuro interesse, sempre nella prospettiva di istituire un doppio filo con il medico, che a sua volta è portavoce del paziente.

Un settore, il vostro, in continua evoluzione. Quali sono le novità di maggiore rilievo nella vostra produzione?
Stiamo ampliando la linea con l’introduzione di altri prodotti, sempre nel campo dell’oncologia. La prospettiva non è quella della malattia in sé, ma un’evoluzione dello stato della persona “in toto”, quindi anche dal punto di vista nutrizionale. bioenergeticlab_curcuma_curcumin-gel-95_ad_alta-_biodisponibilita_sistema_immunitarioDa qui, l’importanza nel riequilibrare quegli elementi e ingredienti che, durante la comune cura, vengono persi o male assorbi . Si crea quindi l’esigenza non solo di sostenere le difese immunitarie, ma di ridare forza e vigore all’intero organismo. Un altro prodotto frutto di una lunga ricerca è Curcumin-Gel95, a base di Curcuma Longa. Ricerche hanno determinato le scarse o nulle solubilità dei curcuminoidi in ambiente acquoso e quindi la povera bio-disponibilità a livello fisiologico. BioenergeticLab, grazie al suo stato di Ricerca e Sviluppo, ha sviluppato un prodotto unico nel suo genere che garantisce, oltre all’elevata bio-disponibilità per la via classica (entero-epatica), anche un sensibile assorbimento a partire già dalla mucosa del cavo orale. La funzione principale è quella di coadiuvante negli stati infiammatori.

Qual è il vostro obiettivo nel medio periodo?

Come accennato BioenergeticLab lavora in supporto all’Oncologia Integrata. Il nostro obiettivo è prettamente quello di ricercare e sviluppare, insieme al nostro staff medico specializzato, nuovi prodotti che vadano ad affiancarsi alle tradizionali terapie per dare un supporto valido e sicuro alle persone. Questo vale sia in termini di prevenzione che di integrazione complementare. Siamo consapevoli che è una sfida non indifferente, ma ci preme sottolineare che oltre l’obiettivo della produzione vi è anche e sopra tutto quello di fare cultura e aprire gli orizzonti .

La formazione continua è fondamentale per BioenergeticLab. Quali sono le vostre attività in questo campo?
Come azienda organizziamo e partecipiamo a seminari, meeting, corsi di formazione e convegni su tutto il territorio, dando spazio alla libera comunicazione e allo scambio di idee e progetti tra professionisti , rimanendo sempre in ascolto per poter attingere allo sviluppo di nuovi prodotti laddove ve ne sia necessità. Siamo convinti che questa sia la strada giusta per crescere, tenendo sempre a mente che è il benessere del consumatore finale l’orizzonte a cui mirare.

Matteo Chiarenza

Publicazione su “ALIMENTI FUNZIONALI VOL.9” Marzo 2017

Due pagine che descrivono l’Azienda, di Gabriele e Riccardo Bilancini e il suo percorso di ricerca e sviluppo dalla nutraceutica all’estetica: l’esperienza di BioenergeticLab (M. Chiarenza)

ALIMENTI FUNZIONALI VOL. 9 – MARZO 2017

3 – Unplugged

4 – Diritto alimentare (G. Andreis)

Gli alimenti e i rimedi funzionali capaci di stimolare/agevolare le attività cognitive

8 – Functional trends

12 – Nutrizione e fitness

Lo stile di vita nel mantenimento delle capacità cognitive (C. Rabitti – M. Malaguti) – L’integrazione nello sport agonistico (R. Buzzi) – Guaranà: non solo stimolante – Azoto per performance atletiche – Il grano integrale attiva il metabolismo e brucia calorie – Prevenzione delle abbuffate post-allenamento – Mangia, corri e vivi sano (G. Tomassetti)

20 – Allenamento

HIIT e forma fisica, 30 minuti per risultati al top (C. Nasi)

22 – Bellezza

L’aloe: un naturale laboratorio cosmetico (I. Nicoletti) – Soluzione per la perdita di capelli delle donne

26 – Gestione del peso

Leggera di fatto – La dieta iper-proteica stimola la perdita di peso – ProtiPlus: un’arma in più contro la ritenzione idrica – Fagioli e piselli saziano più di una bistecca – Formaggi gustosi, ma leggeri: Oggi Puoi

28 – Salute e benessere

Nutrire il cervello: gli alimenti che aiutano la funzione cognitiva (A. Taccari) – Curcumina, potente anti-infiammatorio e antiossidante naturale – Integratore contro l’herpes – Per invecchiare in salute – Un infuso di foglie di olivo per affrontare la bella stagione – La Vitamina D che non ti aspetti (C. Madio) – Biscotti salutistici con i cereali antichi – Isoflavoni della soia e sonno – I radicali liberi non sono il nemico assoluto – Bevande salutari a base di frutta e ortaggi – Integratori per sonno e salute cardiaca – Rispettando i quattro parametri – Olio di krill concentrato – L’omega-3 per il cuore – Integratore a base di pomodoro – 100% melagrana californiana – Quattro azioni in una – La frutta fa bene a mamma e figli – Fortuna sì, ma anche salute – Vitamine del gruppo B per un cervello in forma – Vitamina D: alleata delle donne incinte – Rimedio naturale per la menopausa – Le possibili cause della celiachia – I presunti benefici dell’acqua alcalina

42 – Alimentazione

Wellness chef, lo sport incontra la cucina di Roberto Botturi (M. Chiarenza) – Cibo senza glutine per la mente (R. Del Santo) – Bicchierino di crema di piselli, quinoa nera, menta e cavolo viola – Vivere vegan

48 – Nuove proposte

Buono, sano e sicuro – Linea di farine native – Niente additivi, filler e leganti – Chewing gum biologico e biodegradabile – Spalma-bile vegana alla nocciola – Piatti pronti bio – Legumi bio – Acqua minerale – Afrodisiaco naturale – Barrette funzionali – Farine bio – Caffè arricchiti – Piatti pronti – La piadina vegana – Love, Green e Smile – Spalmabile al cioccolato con olio di canapa – Olio spal-mabile senza palma e lattosio – Il giro del mondo in sei sapori – Snack salutare

54 – L’Azienda

Dalla nutraceutica all’estetica: l’esperienza di BioenergeticLab (M. Chiarenza)

56 – Mercati e consumi

Cibo e salute: ecco le dieci tendenze 2017 – La moda dei drink a base di linfa – Boom della frutta secca in Italia – Cresce la filiera degli integratori alimentari

58 – Notizie dal mondo

62 – Contaminazioni senza rete

64 – Elenco inserzionisti e indirizzi aziende